Fasi della lavorazione nel nostro impianto

Il Frantoio è dotato di un moderno impianto continuo Pieralisi.

La fase preliminare è la pesa delle olive che vengono scaricate in grandi casse da 300 kg o in una grande tramogia.

Precedente
Successivo

Il processo inizia con la defogliazione e lavaggio delle olive.

Il ciclo di trasformazione delle olive in olio e sottoprodotti passa attraverso la defogliazione ed il lavaggio, fasi preliminari estremamente importanti per consentire di lavorare un prodotto di qualità.

La fase successiva è la frangitura che avviene con un moderno frangitore meccanico a doppia griglia: uno strumento semplice che sostituisce egregiamente il lavoro un tempo svolto dalla macina in granito.

La pasta così ottenuta passa nelle “gramole”. La gramolazione consiste nel rimescolamento della pasta delle olive per favorire l’aggregazione delle molecole dell’olio fino al raggiungimento della dimensione ideale alla separazione. Le vasche gramolatrici sono costituite da pareti riscaldate da un’intercapedine di acqua calda che non supera i 27° C.

Quindi il prodotto passa alla centrifuga che, sfruttando il diverso peso specifico delle sostanze di cui è composto, divide il mosto oleoso dalle altre due componenti: acqua e sansa. Il mosto oleoso passa quindi nel “separatore” che divide definitivamente l’olio dai residui dell’acqua.

Le macchine del Frantoio L’Antica Macina sono tutte interamente in acciaio inox, sottoposte a pulizia costante dei componenti per mantenere altissima la qualità dell’olio ottenuto.

Precedente
Successivo